In tutti i punti vendita è stato riscontrato un clima di incertezza e paura riguardo al proprio futuro occupazionale. Questa azione sindacale è stata percepita dal personale come un atto di sostegno e solidarietà nei loro confronti.
 
L’OCST ancora una volta ribadisce al management di Manor che il loro metodo di agire calpesta la dignità e i diritti dei collaboratori. Si chiede alla direzione di Manor Sud di rispondere senza ulteriore indugio alla lettera raccomandata del 7 settembre 2020.
 
 
Paolo Locatelli
 
Il volantino distribuito>>