Salario minimo
Vuoi verificare se vieni pagato almeno il minimo?

L’Amministrazione federale delle dogane ha ufficialmente stabilito la riapertura dei valichi di frontiera di Dirinella (Zenna) e Brusata (Novazzano-Bizzarone): il primo riaprirà già da domani, mentre il secondo da lunedì prossimo.
Entrambe le dogane saranno però aperte soltanto dalle 5 alle 9 e dalle 16 alle 20.
Continueranno i controlli capillari da parte delle autorità doganali, in quanto il transito sarà consentito ancora unicamente a coloro che dispongono di un permesso di soggiorno in Svizzera e ai frontalieri che attraversano il confine per motivi di lavoro (in quei settori laddove l’attività è consentita dal Consiglio di Stato).
Queste parziali riaperture alleggeriranno comunque i disagi dei frontalieri attivi al lavoro; il nostro sindacato accoglie pertanto di buon grado questa decisione che aveva richiesto a gran voce (così come, lo ricordiamo, a fine marzo OCST riuscì ad ottenere la riapertura del valico di Gandria grazie all’intervento dello Stato Maggiore Cantonale di Condotta).
Restano poi regolarmente aperti il già citato valico di Gandria e le dogane di Chiasso Brogeda, Ponte Chiasso, Madonna di Ponte, Ponte Tresa e Stabio-Gaggiolo.
Ricordiamo che per attraversare il confine sarà necessario il permesso di lavoro di tipo G, mentre per transitare su suolo italiano occorre l’autocertificazione brevettata dal Ministero dell’Interno.