Dal 1. gennaio 2022 entrerà in vigore il nuovo contratto collettivo di lavoro (CCL) nel settore della gessatura ed intonacatura. Frutto di una laboriosa e lunga trattativa durata 2 anni, con in mezzo il periodo di pandemia durante il quale era praticamente impossibile coinvolgere in modo proattivo i lavoratori e due rinnovi taciti di un anno, il nuovo CCL ha trovato l’approvazione dei lavoratori attraverso la consultazione itinerante generale voluta a sua volta dall’assemblea congiunta OCST-UNIA dello scorso 15 settembre 2021.

Proprio così: urna di voto in mano, abbiamo chiesto ai lavoratori se l’intesa negoziale raggiunta al tavolo delle trattative durante il mese di luglio 2021 potesse essere accolta. Una votazione effettuata raggiungendo i lavoratori sui cantieri, nei magazzini delle imprese e alla sera in incontri informativi sindacali regionali.
Hanno votato 504 lavoratori attivi su un totale di 1’150 censiti nel 2020, riguardo l’accordo negozianale accogliendolo con 406 favorevoli e 98 contrari. Otto lavoratori consultati su 10 hanno quindi dato semaforo verde per sottoscrivere con l’associazione padronale il nuovo CCL. Ma la votazione e le discussioni che sono state favorite da questa ampia consultazione sui posti di lavoro hanno evidenziato un evidente malumore espresso anche dal voto sulla domanda accessoria «In caso di assenza di CCL, sciopero SI o NO?»: quattro lavoratori consultati su 10 non hanno esitato a mettere la croce sul SI, testimoniando l’insofferenza di non aver beneficiato di adeguamenti contrattuali significativi da ben otto anni.
Ecco, in estrema sintesi, la piattaforma dell’accordo:
- CCL quadriennale valido dal 1. gennaio 2022 sino al 31.12.2025 (al quale sarà richiesto il decreto di obbligatorietà cantonale, ovvero, lo strumento che ne renderà vincolante l’applicazione anche per i lavoratori interinali e per i lavoratori distaccati).
- Aumento delle indennità giornaliere (pranzo + tempo di viaggio) dal 1. gennaio 2022:
Distanza cantiere - Indennità giornaliera:
  -- 0 - 30 km: CHF 15.00 (prima fino a 40km).
  -- 31 - 40 km: CHF 20.00 (nuova).
  -- 41 - 60 km: CHF 27.00 (prima 20.-).
- Oltre i 60 km: CHF 37.00 (prima 30.-).
- Compensazione del carovita dal 1. gennaio 2024.
- Impegno delle parti a ridurre il tempo di lavoro a 8 ore al giorno (a parità di salario) a partire al più tardi dal 1. gennaio 2024.
Un grosso grazie a tutti coloro che hanno partecipato alla votazione itinerante e che hanno così permesso lo svolgimento di questo importante esercizio di democrazia sindacale. Con la ratifica del nuovo CCL, non si esaurisce l’intenso lavoro di applicazione dello stesso che deve passare anche attraverso le vostre segnalazioni: per qualsiasi informazione, non esitate a contattare il segretariato regionale più vicino o il collega OCST di riferimento.

Paolo Locatelli


Archivio "il Lavoro"