Salario minimo
Vuoi verificare se vieni pagato almeno il minimo?

La colonia dedicata agli adolescenti è giunta al termine lo scorso 4 luglio. La fantastica esperienza, che aveva come tema «Tra natura e crescita» è stata egregiamente gestita da Alessandro Viri, Giorgio Fonio e la monitrice Dace Purmale.

In totale vi hanno partecipato 7 ragazze e 5 ragazzi tra i 13 e i 16 anni.
Durante la villeggiatura i partecipanti hanno avuto modo di conoscere il passato della vita in una valle: agricoltura, allevamento, pastorizia… tematiche approfondite grazie al lavoro svolto dai monitori. Ma non solo: in una visione ancora più allargata si è arrivati a parlare di emigrazione, autosufficienza, lavoro, abitudini alimentari, i pericoli della montagna, ecc con l’intento di suscitare nei ragazzi l’interesse per il passato e per un mondo ormai quasi sconosciuto.
In tale ottica è stata prevista ma in seguito ridimensionata a causa delle condizioni meteo una «settimana itinerante» dove grazie a delle gite i partecipanti hanno potuto toccare con mano gli elementi del territorio che testimoniano questo passato.

Primo turno al via
Il primo turno è iniziato sabato 6 luglio con una nuova direzione: Francesca Mboup docente di lingue alla scuola internazionale TASIS e Yago Düblin direttore anche del secondo turno. 52 i partecipanti a fronte di uno staff composto da 10 entusiasti monitori e monitrici e 6 ausiliari.
Anche quest’anno, la tanto attesa colonia estiva di Sonogno ha aperto i battenti, portando con sé un carico di entusiasmo e avventure per i giovani partecipanti. Il tema scelto per il primo turno è «Madagascar 3: in viaggio per il mondo», ispirato alle avventure degli amati personaggi animali del celebre film d’animazione.
Durante questo primo turno, i ragazzi avranno l’opportunità di esplorare il mondo attraverso attività e giochi che li porteranno a scoprire le diverse culture, lingue e paesi del nostro pianeta. Seguendo le orme di Alex il leone, Marty la zebra, Gloria l’ippopotamo e Melman la giraffa, i partecipanti intraprenderanno un viaggio immaginario che li condurrà in luoghi esotici e affascinanti.
Il programma è ricco di attività educative e ricreative che affrontano temi cruciali come la diversità linguistica e culturale, la geografia e la conoscenza degli animali che popolano la Terra. Attraverso laboratori interattivi e giochi di gruppo, i ragazzi impareranno a conoscere le caratteristiche uniche di vari paesi, le lingue parlate in ogni angolo del mondo e le specie animali che rendono il nostro pianeta così variegato e interessante.
Ogni giorno, i monitori si cimenteranno in scenette e attività create seguendo il filo del tema, includendo anche attività in lingua e passeggiate alla scoperta della natura della montagna. I bambini potranno dare sfogo alla loro creatività con lavoretti, esibizioni di talenti e molto altro. Questo approccio integrato e dinamico garantisce che i partecipanti non solo apprendano, ma si divertano anche in un ambiente stimolante e accogliente.
Il nostro obiettivo è quello di stimolare la curiosità e l’interesse dei ragazzi per il mondo che li circonda, incoraggiando un apprendimento attivo e divertente. Il tema di Madagascar 3 è perfetto per questo scopo poiché combina avventura e educazione in modo coinvolgente e stimolante.
Questo primo turno promette di essere un’esperienza indimenticabile per tutti i partecipanti, offrendo loro la possibilità di fare nuove amicizie, acquisire nuove conoscenze e vivere momenti di puro divertimento. Con il viaggio degli animali di Madagascar come guida, i ragazzi saranno pronti a scoprire il mondo in tutte le sue meravigliose sfaccettature.

Secondo turno: Inside Out! Che emozione!
Per questo turno, che avrà luogo dal 21 luglio al 3 agosto, la direzione è nuovamente affidata al collaudato tandem Yago Düblin e Anthony Grisoni. Vi parteciperanno 66 tra bambine e bambini e i monitori presenti saranno 12, molti dei quali ormai presenti da anni, con 8 ausiliari.
Inside Out, ovvero «dentro e fuori», descrive perfettamente come funzionano le nostre emozioni: nascono nel nostro corpo e si manifestano esternamente in modi diversi. Felicità, rabbia, paura e tristezza sono solo alcune delle emozioni principali che tutti abbiamo provato almeno una volta nella vita. Tuttavia, spesso non capiamo cosa le ha causate né riusciamo a gestirle correttamente. Per questo motivo, quest’anno i bambini parteciperanno a varie attività progettate per aiutarli a comprendere meglio le emozioni. Saranno protagonisti e vivranno queste emozioni in prima persona attraverso attività di esplorazione, competizione, collaborazione, bricolage e movimento, oltre che nella vita quotidiana della colonia. Siete pronti a scoprire il mondo di emozioni che risiede in voi?

Altre immagini su: https://colonia-sonogno.weebly.com/