Get it on Google Play

Get it on AppStore

 

Abbonamento

Il Lavoro, periodico dell'OCST, da decenni è un punto di riferimento per le informazioni sui contratti, le nuove normative, la previdenza, il mondo del lavoro, la formazione.

Informazioni giornale>>

Formulario abbonamento>>

2018

Il Lavoro n.1 del 25 gennaio 2018 Il Lavoro n.2 dell'8 febbraio 2018
Il Lavoro n.3 del 1. marzo 2018 Il Lavoro n.4 del 15 marzo 2018
Il Lavoro n.5 del 29 marzo 2018 Il Lavoro n.6 del 19 aprile 2018
Il Lavoro n.7 del 3 maggio 2018 Il Lavoro n.8 del 24 maggio 2018
Il Lavoro n.9 del 7 giugno 2018 Il Lavoro n.10 del 21 giugno 2018
Il Lavoro n.11 del 5 luglio 2018 Il Lavoro n.12 del 19 luglio 2018

Prima pagina

La Commissione consultiva per le pari opportunità tra i sessi ha presentato, proprio in occasione della Giornata internazionale della donna, la seconda edizione della pubblicazione «Le cifre della parità: un quadro statistico delle pari opportunità fra i sessi in Ticino». 
Il 1. marzo 2018, il sindacalista OCST nonché Granconsigliere PPD Giorgio Fonio, unitamente a Fiorenzo Dadò, ha presentato un’iniziativa cantonale per incrementare ulteriormente i diritti dei lavoratori. Ve la proponiamo per intero:
Con il primo gennaio i dipendenti della polizia di Lugano sono stati agganciati alla nuova scala salariale dei Dipendenti del Canton Ticino. In tale occasione qualcuno, probabilmente nell’intento di risparmiare qualche soldino sulle spalle dei dipendenti, ha pensato bene di inviare in Municipio la proposta di non concedere lo scatto.
 
Comitato edilizia e affini RTV
Si è svolto giovedì sera 1. marzo l’incontro del Comitato edili e rami affini Regione Tre Valli, molto ben frequentato da parte dei membri del comitato.
Dopo il saluto del Presidente, il Segretario Regionale del Sopraceneri Marco Pellegrini ha comunicato l’avvio effettivo, a partire dal primo febbraio 2018, del nuovo Segretariato unico del Sopraceneri  ora comprensivo anche della sede di Biasca.
Nel corso dell’ultima seduta di Gran Consiglio (19-21 febbraio) è stata accolta la richiesta di modificare l’art. 31a della LORD per introdurre, accanto all’obbligo degli impiegati dello Stato di denunciare un eventuale reato, il diritto di segnalazione e la protezione del denunciante, merita certamente un’analisi approfondita (messaggio 7387).