Get it on Google Play

Get it on AppStore

 

Abbonamento

Il Lavoro, periodico dell'OCST, da decenni è un punto di riferimento per le informazioni sui contratti, le nuove normative, la previdenza, il mondo del lavoro, la formazione.

Informazioni giornale>>

Formulario abbonamento>>

2018

Il Lavoro n.1 del 25 gennaio 2018 Il Lavoro n.2 dell'8 febbraio 2018
Il Lavoro n.3 del 1. marzo 2018 Il Lavoro n.4 del 15 marzo 2018
Il Lavoro n.5 del 29 marzo 2018 Il Lavoro n.6 del 19 aprile 2018
Il Lavoro n.7 del 3 maggio 2018 Il Lavoro n.8 del 24 maggio 2018
Il Lavoro n.9 del 7 giugno 2018 Il Lavoro n.10 del 21 giugno 2018
Il Lavoro n.11 del 5 luglio 2018 Il Lavoro n.12 del 19 luglio 2018

Prima pagina

Dopo i tempi difficili, sono finalmente giunte notizie incoraggianti, sia in ambito politico che aziendale, che permettono di guardare con maggior ottimismo al futuro dell’aeroporto Lugano-Agno.
L’iniziativa sul personale qualificato (IPQ) sarà finalmente trasferita, all’inizio del 2019, nella politica ordinaria della Confederazione. Lanciata nel 2011 dal consigliere federale Johann Schneider-Ammann, tale iniziativa ha l’obiettivo di sfruttare maggiormente il potenziale di personale specializzato residente in Svizzera e sopperire così alle lacune registrate nel Paese.
Martedì 26 giugno si è tenuta al Centro Studi Bancari di Villa Negroni a Vezia la conferenza stampa organizzata dal Gruppo CSR Ticino sul tema della responsabilità sociale d’impresa.
La conferenza è stata l’occasione per fare un bilancio dei primi due anni di lavoro del Gruppo CSR e per presentare i prossimi due anni di attività che verranno sostenuti dal finanziamento del progetto Interreg SMART.
In apertura di conferenza, Stefano Rizzi, Direttore della Divisione Economia del DFE, dopo aver dato il benvenuto ai partecipanti ha illustrato lo sviluppo del tema in Ticino.
Una revisione edulcorata della legge delle società per azioni - Dovremmo aspettarci una nuova corsa ai bonus?
Da più di dieci anni, Travail.Suisse, l’organizzazione indipendente dei lavoratori, studia l’evoluzione degli stipendi dei manager. Il bilancio del 14° sondaggio dimostra che il divario salariale continua ad aumentare nella maggior parte delle società intervistate. I capi si concedono aumenti salariali elevati, mentre la pressione sui salari, l’insicurezza e la paura di perdere posti di lavoro sono in aumento per i redditi bassi.
C’è chi negli scorsi giorni ha dichiarato che Ignazio Cassis ha detto una banalità. Non è rassicurante per un Consigliere federale. Il tema è quello degli accordi bilaterali. In un’intervista il Consigliere federale ticinese (la sua provenienza rende ancora più sgradevole l’uscita) si è dichiarato disposto a mettere in discussione almeno una parte delle misure di accompagnamento, pensate per proteggere il mercato del lavoro interno, in favore di misure che lui stesso definisce più creative.