Il Senato discute le modifiche

Ci sembra opportuno segnalare anche i piccoli passi con cui procede al Parlamento italiano la discussione sulle modifiche alla legge 147/97.


La Commissione lavoro del Senato, alla data del 1° agosto 2012,  ha posto all’ordine del giorno la discussione sulle modifiche alla legge 5 giugno 1997, n. 147 evidenziando che si tratta di una legge sulla «durata dei trattamenti speciali di disoccupazione in favore dei lavoratori frontalieri italiani in Svizzera rimasti disoccupati a seguito della cessazione del rapporto di lavoro» già approvata dalla Camera dei Deputati.
In realtà le modifiche richieste riguardano anche la possibilità data al frontaliere disoccupato di iscriversi alle liste di mobilità, il riconoscimento ai frontalieri che non hanno potuto versare nei due anni precedenti lo stato di disoccupazione almeno un anno di contributi AVS a causa di malattia o di infortunio di poter considerare i contributi versati anche precedentemente.
Tuttavia è importante che si sottolinei come punto qualificante l’aumento al diritto all’indennità a diciotto mesi per i lavoratori di età compresa tra i cinquanta e i cinquantacinque anni e a 24 mesi per i lavoratori di cinquantasei anni di età e oltre.
Non va dimenticato che per l’anno 2012 è già stato approvato lo stanziamento della somma necessaria per la copertura di questo aumento della durata dell’indennità.
Auspichiamo che, malgrado gli importanti provvedimenti che stanno impegnando il Senato (misure economiche e nuova legge elettorale), la Commissione Lavoro del Senato provveda alla discussione di queste modifiche di legge tanto attese dai lavoratori frontalieri in Svizzera.

 

Giancarlo Bosisio