Funzionari di polizia

Il 2018 è stato ricco di incontri tra sindacati, associazioni del personale, comando e Consiglio di Stato. Il fatto di poter dialogare direttamente con quest’ultimo ha permesso di ottimizzare le esigenze di entrambe le parti. Vi è stato un reciproco scambio di informazioni e il tavolo è sempre stato ricco di spunti, ma anche le sorprese non sono di certo mancate.
Con il primo gennaio i dipendenti della polizia di Lugano sono stati agganciati alla nuova scala salariale dei Dipendenti del Canton Ticino. In tale occasione qualcuno, probabilmente nell’intento di risparmiare qualche soldino sulle spalle dei dipendenti, ha pensato bene di inviare in Municipio la proposta di non concedere lo scatto.

Si è svolta lunedì 8 settembre a Locarno la seduta del Consiglio Comunale: tra le varie trattande all’ordine del giorno vi era pure una modifica del Regolamento Organico dei Dipendenti (art. 35 e 35a ROD).

Venerdì 15 novembre si è svolta la tradizionale assemblea annuale del Sindacato cristiano-sociale dei Funzionari di polizia.

Nella seduta del 29 maggio scorso il Gran Consiglio ha approvato il credito per l’implementazione di un sistema di condotta integrato per la nuova centrale di condotta unica (CECAL). Il comitato OCST dei funzionari di polizia aveva più volte ripetuto la necessità di una centrale unica e soprattutto in grado di coordinare le forze di primo intervento sul nostro territorio.