Sociosanitario

Negli ultimi decenni la quota delle madri esercitanti un’attività lucrativa è cresciuta nettamente. Nel 2014, il 75 per cento delle madri con figli piccoli (0-6 anni) lavorava e fra le madri con figli in età scolastica (7-14 anni) tale tasso era pari all’84 per cento.
Dopo una lunga trattativa si è giunti alla fine dello scorso anno a sottoscrivere il nuovo contratto collettivo di lavoro per il settore delle istituzioni sociali che avrà validità fino al 31.12.2019, con rinnovo automatico di anno in anno se non sarà disdetto da una delle parti con un preavviso di sei mesi.
Il prossimo 19 ottobre alle ore 20.00, al ristorante «La Bricola» di Rivera verrà presentato dal sindacato il risultato delle trattative per il rinnovo del CCL delle Istituzioni Sociali per il periodo 2018-2021. Come di consueto, i delegati si pronunceranno con una votazione.

Si sta entrando nel vivo delle trattative per il rinnovo del CCL per il personale delle istituzioni sociali del Canton Ticino. L’obiettivo è di arrivare ad un accordo all’inizio dell’autunno, affinché il nuovo contratto possa entrare in vigore con il 1° gennaio del prossimo anno.

L’Ente Ospedaliero cantonale (EOC) e il sindacato, dopo un lavoro importante di concetto, hanno siglato un nuovo accordo concernente il sistema di  classificazione salariale per il reparto di sterilizzazione presso il CSI (Centro Servizi Industriali) di Biasca.