Servizio pubblico

Nel primo incontro con il Governo dopo il voto popolare che ha visto la bocciatura della meritocrazia, sembrava potesse ripartire il dialogo. In particolare è stata condivisa la necessità di attuare in tempi brevi la revisione della LORD introducendo le modifiche legislative sulle quali le parti avevano già espresso il loro consenso e che permettono di aggiornare le condizioni d’impiego alle necessità di un servizio pubblico attento alle esigenze dei cittadini.

 

Dall’Assemblea del Sindacato dipendenti e pensionati dello Stato è stata ribadita l’opposizione alla riforma LORD. Interessante il dibattito tra Giovanni Jelmini, Sergio Morisoli e Mario Branda sul ruolo della funzione pubblica.