2014

Il Lavoro n. 1 del 16 gennaio 2014 Il Lavoro n. 5 del 13 marzo 2014
Il Lavoro n. 2 del 30 gennaio 2014 Il Lavoro n. 3 del 13 febbraio 2014
Il Lavoro n. 4 del 27 febbraio 2014

Prima pagina

Tagliatore di teste, e la ristrutturazione vien da sé

Riportiamo una testimonianza di una ex impiegata in un’azienda del Luganese, licenziata assieme ad altri colleghi. Carla inizia la sua avventura professionale nel 2009: «venni assunta quale consulente, tutto andò bene fino al 2011, quando arrivò un nuovo responsabile, molto amico dei superiori» ci confida.

Leggi tutto: Tagliatore di teste, e la ristrutturazione vien da sé

Settore pittori: via libera al prepensionamento nel ramo della pittura

Si è svolta sabato 8 marzo 2014 la conferenza professionale nazionale nel ramo della pittura. All’ordine del giorno vi era l’importante trattanda del prepensionamento. Come noto, nell’edilizia in generale la nostra è tra le poche professioni che non conosce questa possibilità di usufruire di una cessazione graduale dell’attività lavorativa prima del pensionamento ufficiale.

Leggi tutto: Settore pittori: via libera al prepensionamento nel ramo della pittura

Panoramica sull’attività del Sindacato OCST nel sociosanitario

Assemblea dei delegati delle istituzioni sociali

Lo scorso 13 marzo si è svolta a Lamone l’assemblea dei delegati del nostro sindacato nelle istituzioni sociali. È stata l’occasione per informare il personale sulle ultime decisioni del Gran Consiglio sulle misure di risparmio (vedi decurtazione del contributo cantonale e indennità per economia domestica).

Leggi tutto: Panoramica sull’attività del Sindacato OCST nel sociosanitario

Granito: la ragione è dei lavoratori!

Gli imprenditori ticinesi attivi nel settore del granito e delle pietre naturali, con l’ostinazione di chi non ha argomenti a proprio favore da spendere, prolunga l’insensato braccio di ferro contrattuale senza prendere una, che sia una, decisione seria e chiara. La situazione contrattuale è riassumibile citando alcuni avvenimenti e diversi dati di fatto.

Leggi tutto: Granito: la ragione è dei lavoratori!

Frontalieri e frontalierato: un bersaglio di comodo

La votazione sull’iniziativa «contro l’immigrazione di massa», che il Ticino ha ampiamente plebiscitato, ha portato a galla le fondate preoccupazioni della popolazione. Soprattutto nella nostra regione, attorniata da un bacino economico e occupazionale di dimensioni nettamente più voluminose che tende a esercitare un’acuta pressione sul mercato del lavoro locale, sono andate germogliando distorsioni esplosive.

Leggi tutto: Frontalieri e frontalierato: un bersaglio di comodo